28 nov 2010

Rimini - Per ricordare Mirela Cimpoesu

Celebrare il rito dell’amicizia, della gratitudine, della responsabilità
Domenica 28 novembre 2010 ci incontriamo,
al caffè letterario Assenzio, a Rimini, in via Bilancioni, alle ore 18

per ricordare Mirela Cimpoesu a un mese dalla  sua morte, che ha strappato la trama della sua vita ma non ha strappato i fili che in diverso modo ci legavano a lei.
Questo strappo improvviso “ci sospende sull’orlo dell’imponderabile” e del mistero della vita, suscita domande ed emozioni difficili  da vivere in solitudine.
Ci incontriamo per condividere e dar voce alle nostre emozioni; per condividere il ricordo che il transito di Mirela nella nostra vita ci ha lasciato.
Vogliamo esprimere la nostra gratitudine per i suoi preziosi doni:  in particolare noi di  Vite in transito e del Laboratorio di scrittura autobiografica abbiamo condiviso con lei  questo percorso e altri progetti, abbiamo visto ri-fiorire la sua scrittura  e nello stesso tempo è fiorita tra noi una bella amicizia.
Aver ricevuto questi doni ci responsabilizza: anche per questo ci incontriamo  per assumere il lascito di Mirela e per condividere questa responsabilità.
Vogliamo che questo incontro sia la celebrazione di un rito dell’amicizia, di gratitudine.
Vogliamo ricordare Mirela  anche nella gioia e nella convivialità.  Simona  leggerà dei testi, Nicola  suonerà le sue musiche, Federica  darà un contributo musicale, chi ha  conosciuto Mirela o ha sentito o letto qualcosa di suo o su di lei potrà intervenire e dire o leggere quello che vorrà portare.

03 nov 2010

Sabato 13 novembre - Manifestazione regionale: Agire contro il razzismo per i diritti di tutti

Manifestazione regionale
Agire contro il razzismo x i diritti di tutti
Uniti contro la crisi. Per i diritti dei migranti, per i diritti di tutti noi

Pullman da Rimini alle ore 13.00
presso il piazzale del Cinema settebello
Per prenotarsi: 349 5666110 (Nico) oppure
alla Casa della pace tel. 0541 50555
Costo 5 euro



Sabato 13 novembre 2010, ore 14.30
Bologna, Piazza XX Settembre

Uniti contro la crisi è uno spazio politico e sociale in cui soggettività libere, indipendenti,
felici e meticce crescono e cooperano insieme per il comune, a partire da questa manifestazione verso lo sciopero generale, nella direzione della generalizzazione
delle lotte anche sul terreno delle pratiche antirazziste e dei diritti di cittadinanza